Main

tiny4-send

Comunicare il terzo settore: impostare una newsletter

“Ogni giorno in Italia si ricevono 707 milioni di email.”

Le email sono ancora il sistema più utilizzato per mandare e ricevere messaggi su internet. Potete rimanere in contatto con i vostri soci o potenziali soci aggiornandoli con le attività dell’associazione, con avvisi sugli eventi che organizzate, e con altri tipi di informazioni.

L’email marketing o Direct Email Marketing (DEM) è parte integrante anche delle campagne di fundraising.

Potete inviare questi messaggi direttamente dalla casella di posta, se i contatti sono pochi e se aggiungete e rimuovete voi manualmente le email, organizzandole in rubrica o su fogli excel.

Oppure potete eliminare tutta una serie di passaggi, utilizzando dei servizi adeguati online come Mailchimp, Mailup, ContactLab ed e-spresso, Tinyletter. Tutti vi consentono di automatizzare l’iscrizione e l’invio di email, gestirne i contatti, formattare le email, ed avere un feedback su chi realmente apre le email e le legge. Tutti dati utili per qualsiasi obiettivo vi prefiggiate (campagna di fundraising, people raising per nuovi soci, donazioni, etc). Oggi tratteremo Tinyletter, un servizio di newsletter semplice e gratuito.

1. Iscrizione

Ci si iscrive al servizio semplicemente registrandosi al sito (Sign Up Free)

tiny1

 

Inviati tutti i campi, vi arriverà una mail di conferma, dove dovrete cliccare sul link di verifica email.

tiny1-conferma

 

2. Configurazione

Cliccato il link, entrerete nel pannello di controllo, dove potrete cambiare “My Profile” ed inserire le informazioni riguardati la vostra associazione. Vi consiglio di cambiare la lingua in “Country > Italy”,  “Preferred language for Tinyletter: Italiano” e “Preferred language for archives: Italiano”. Inserite anche l’indirizzo della vostra impresa sociale. Alla voce “Newsletter” inserite il nome dell’impresa sociale, la descrizione della newsletter che state offrendo ed un appunto per i futuri contatti, per ricordare loro perché stanno ricevendo le vostre email.

tiny2-profilo

 

3. Condividere

Proprio perché impostare un servizio di newsletter vi semplifica il lavoro di comunicazione, ora potrete condividere il link per l’iscrizione, o incorporare il codice per l’iscrizione all’interno del vostro sito. Al pulsante “Share” avrete il codice per entrambe le opzioni.

tiny3-share

 

4. L’invio!

In “Subscribers” potete infine aggiungere i vostri contatti esistenti, se ne avete. Ultimati i passi per impostare una newsletter, ora dovrete pensare bene al messaggio da inviare, che è in fondo l’unica vera difficoltà! :-)

Le regole per mandare email efficaci sono da studiare e richiedono tempo da dedicarci (e saranno oggetto di altri articoli su questo blog); in definitiva però si ricollegano tutte al mantra “Siate sintetici. Siate chiari”. L’oggetto deve essere breve con poche parole chiave che devono spiegare il contenuto della mail. Non usate il maiuscolo e non usate parole che i sistemi antispam potrebbero riconoscere, ma soprattutto siate brevi. Non scrivete per esteso tutto il primo canto della Divina Commedia nel corpo della mail, qualcuno potrebbe avere difficoltà a concentrarsi così a lungo su un vostro aggiornamento.

Ma sopratutto deve esservi chiaro l’obiettivo con cui inviate l’email; state chiedendo di visitare il sito? State chiedendo soldi? State chiedendo un contatto telefonico? Ponetevi degli obiettivi e seguiteli nella formattazione della mail.

tiny4-send

, , , , , , ,

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

Impresa Tre offre una newsletter gratuita su:

  • Strategia e comunicazione per le Imprese Sociali
  • Marketing e Visibilità per il terzo settore
  • Consulenza fiscale, organizzativa e legale