Main

social market

I progetti sociali dei Social Market

Le risposte sociali proposte dal terzo settore al problema della riduzione del reddito sembrano saper offrire quelle garanzie di impresa dove la domanda incontra perfettamente l’offerta. Tra le varie forme di solidarietà sociale proposte dai gruppi di acquisto solidale, l’esperienza dell’associazione di volontariato Terza Settimana è una di quelle più interessanti da analizzare nel suo sviluppo.

È stata la legge della finanziaria del 2008 a riconoscere alle associazioni no profit di formare “gruppi di acquisto solidale” al fine di promuovere l’acquisto solidale di beni di consumo da ridistribuire nel collettivo senza alcun ricarico. I progetti sociali che si sono sviluppati proprio da quell’anno, complice anche la coincidenza con l’inizio della crisi, hanno sempre ottenuto un riscontro immediato ed una forte risposta sociale, con scelte e decisioni molto più appropriate di quelle fornite, in questi ultimi anni, dallo stesso Welfare come ad esempio, una su tutti, l’allucinante gestione delle Social Card. In questo universo di associazioni  e cooperative sociali che si sono organizzate intorno alla legge 266-268/2008, il caso di una onlus di Moncalieri, presso Torino, sembra poter offrire più di altre la giusta ottica e prospettiva di pianificazione per poter affrontare e partire con esperienze analoghe di acquisto solidale.

Nel 2011 l’associazione di volontariato Terza settimana (terza settimana.org) ha intrapreso un progetto per la creazione di un Social Market offrendo la possibilità ai cittadini di unirsi in una rete solidale per l’acquisto di alimenti ai costi della grande distribuzione. In questo modo, ovvero comprando lotti di prodotti alimentari, per lo più a lunga scadenza, il risparmio dovuto alla mancanza dell’ultimo anello del commercio è quantificabile mediamente tra il 35 ed il 60%; insomma un gran bel risparmio. Il Social Market non è un locale commerciale tradizionale perché funziona con la formula associativa, ovvero le persone che vogliono poter effettuare acquisti presso i Social Market devono innanzitutto essere segnalate da un ente convenzionato (che stimerà anche la quota di partecipazione del beneficiario) oltre che prestare la propria disponibilità, ove possibile, a svolgere turni di 4 ore mensili di lavoro direttamente presso lo stesso Social Market.

Avviata la prima esperienza di Torino, il riscontro è stato sin da subito molto favorevole, tanto da esportare la formula anche in sedi periferiche. Per l’apertura della sede milanese, nel 2013, l’associazione Terza Settimana è ricorsa ad una raccolta fondi direttamente tramite un crowdfunding on-line raggiungendo in breve tempo la cifra di 8.000 euro (pari a 400 spese di 20 euro l’una) che si era prefissata per cominciare l’avventura. Accanto a meccanismi di finanziamento collettivo, la capacità di Terza Settimana è stata quella di intavolare parallelamente un dialogo con le istituzioni, mediante il Comune di Milano, che le ha permesso di poter ricevere i locali (confiscati alla Mafia) per l’insediamento del Social Market. La forte richiesta di interventi di questo tipo nel capoluogo lombardo ha fatto si che anche le Fondazioni cominciassero a collaborare per moltiplicare le sedi distaccate dei Social Market, come nel caso della Fondazione Mike Buongiorno che lo scorso giugno ha messo a disposizione un locale da 120 mq nella periferia nord della città, e le prime 100 spese per soddisfare le richieste di quella parte della popolazione.

In soli tre anni quindi l’associazione di volontariato Terza Settimana ha messo in piedi una piccola rete di Social Market che fanno sentire la loro presenza sul territorio alleviando quotidianamente l’indigenza e combattendo dal basso l’aumento della povertà. Tutto questo mescolando e intrecciando diversi registri dialettici nell’innovazione sociale, dalle tecniche di fundraising alla partnership con altre Fondazioni, sino al rapporto con le istituzioni. Una rete strategica tra elementi del terzo settore che non ha tardato a dare i suoi frutti.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

, , , , , , , , ,

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

Impresa Tre offre una newsletter gratuita su:

  • Strategia e comunicazione per le Imprese Sociali
  • Marketing e Visibilità per il terzo settore
  • Consulenza fiscale, organizzativa e legale