Main

good deeds day

lo stato sociale di una Capitale internazionale

Good Deeds Day, la giornata internazionale dedicata alle associazioni no profit arriva anche in Italia con una due giorni nei quali migliaia di persone saranno impegnate per migliorare lo stato sociale attraverso la valorizzazione del bene comune intorno a quattro assi tematici: inclusione, benessere, ambiente e civiltà.

Nata nel 2007, GoodDeedsDay è un’iniziativa internazionale con la quale si intendono promuovere progetti sociali di volontariato per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche di tutela verso le categorie meno protette e verso l’ambiente. L’assistenza agli anziani, la pulitura di spiagge e parchi o la distribuzione di cibo e abiti rappresentano le azioni primarie per la costruzione di un senso civile extranazionale, capace di coinvolgere 900.000 persone di 50 paesi, con un monte ore dedicate alle attività sociali che supera i 3 milioni.

Per l’edizione del 2015 la scelta della “capitale” di questa iniziativa è caduta su Roma dove, il 14 e 15 marzo convoglieranno cittadini, associazioni di volontariato e cooperative sociali organizzati e gestiti dal Cesv (Centri di Servizi del Volontariato del Lazio). Per partecipare e dare il proprio contributo di impegno occorre registrarsi al sito insiemeperilbenecomune e dare la propria disponibilità.

Il programma prevede una giornata di lavoro, sabato 14, tra Roma e alcuni comuni limitrofi per poter portare l’impegno delle associazioni di volontariato direttamente sul campo, al fine di migliorare le condizioni del vivere sociale dei territori interessati, mentre per domenica 15 è prevista una grande manifestazione ai Fori Imperiali con la presenza delle associazioni e artisti di strada.

Per la città di Roma l’occasione del GoodDeedsDay rappresenta un’ottima opportunità per rilanciarsi sul piano delle attività sociali e per ridare respiro a tutte le associazioni del terzo settore che operano sulla capitale. Sulla stessa onda si muovono anche altri progetti promossi proprio da RomaCapitale tramite l’Assessorato alle Politiche Sociali e la Fondazione Roma Solidale Onlus. Una di queste riguarda proprio il rilancio dell’immagine sociale di Roma con un concorso fotografico denominato “la mia città solidale”. Far emergere attraverso la fotografia l’aspetto solidale, spesso nascosto dalle criticità della capitale, rappresenta l’obbiettivo di questa operazione che intende rilanciare sul piano della comunicazione sociale la propria vocazione come città solidale, capace di creare una rete sociale partendo non soltanto dalle associazioni e dalle realtà più attive nel volontariato, ma dalla stessa cittadinanza attiva. Le fotografie possono essere inviate direttamente tramite il sito della Fondazione sino al 20 aprile e sono aperte per tutti i cittadini residenti nella capitale. Le 40 fotografie migliori saranno poi esposte in una mostra che si terrà il prossimo mese di maggio.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

, , , , , , ,

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

Impresa Tre offre una newsletter gratuita su:

  • Strategia e comunicazione per le Imprese Sociali
  • Marketing e Visibilità per il terzo settore
  • Consulenza fiscale, organizzativa e legale