Main

Change makers

L’innovazione sociale dei Change Makers (parte I)

L’innovazione sociale parte anche da un nuovo modo di ridisegnare la stessa idea di business. Gli startup weekend vogliono essere proprio un’occasione per rilanciare non tanto singoli progetti, ma un’idea di imprenditorialità condivisa. Nel nome del no profit.

È la più grande comunità di imprenditori, già presenti in oltre 600 città in tutto il mondo con 8000 startup avviate. L’originaria idea della Kaufmann Foundation, quella cioè di riunire in un unico fine settimana la parte più attiva dell’imprenditoria, per sviluppare nuovi progetti sociali che sappiano inserirsi in un idea sostenibile di cooperazione sociale, si è sviluppata negli anni con numeri sempre più convincenti, rendendo questo format uno dei più globali. In 54 ore di lavoro professionisti, inventori, liberi pensatori, sviluppatori o semplici curiosi, sono chiamati a proporre le loro idee sostenibili per progetti socialmente responsabili. Il fine è quello di creare un’alternativa di sviluppo economico mediante lo studio e l’analisi di nuovi “agenti di cambiamento”; Change Makers è infatti il titolo di questi incontri che intendono proprio far confluire i business plan degli startup weekend con la realtà liquida del terzo settore. La trasversalità delle competenze è infatti il comune denominatore di questa nuova idea di imprenditorialità, che, declinata poi al profit o al no profit, induce immediatamente a creare sviluppo entro una rete di connessioni internazionali.

I progetti sociali che vengono presentati in questi incontri sono valutati da una giuria che ha il compito di individuare quelli che sono i project management da sviluppare poi durante il fine settimana. L’occasione per incontrare professionisti e mentor del settore è fondamentale per poter calare la propria idea di imprenditoria entro un contesto di sviluppo che possa tradursi poi in un progetto reale. Ecco perché è opportuno non pensare a gli startup weekend soltanto come “sportello” al quale presentare la propria proposta, ma occorre invece cominciare a modificare la propria ottica di imprenditoria, incluso il concetto di paternità di un’idea. Il lavoro corale che si sviluppa lungo il corso delle 54 ore infatti rende assimilabile tutte le problematiche legate al “fare”, ovvero quelle leve attraverso le quali un progetto sociale comincia ad essere sviluppato in una direzione ben precisa. Imparare “facendo” direttamente le cose è dunque l’innovazione sociale che questo genere di fucine mettono a disposizione per rendere effettive quella rete sociale indispensabile per poter avviare un’idea su un terreno concreto. Incontrare i feedback delle realtà già avviate, con uno scambio di consigli sulle problematiche da affrontare e sui passi da fare diviene allora fondamentale, così come la stessa possibilità di poter incontrare anche l’investitore giusto. Ma questo presuppone già un progetto ben delineato, pianificato e sviluppato, insomma un progetto che non ha bisogno di una rete di sviluppatori, ma soltanto di finanziatori, che pure sono presenti all’interno dei Change Makers, ma non costituiscono l’aspetto innovativo del fare impresa.

Nel fine settimana tra il 12 ed il 14 giugno è in programma un ambizioso startup weekend no profit a Siracusa. Ambizioso perché il tema del Change Makers sarà l’acqua, uno dei problemi più gravi proprio sul territorio siciliano. Proprio per questo motivo l’acqua può rappresentare un elemento, non soltanto simbolico, per risollevare lo stato sociale della regione, offrendo tutti i possibili modi per essere sviluppato all’interno di un incubatore di idee che magari non risolverà il problema dall’oggi al domani, ma che formerà una nuova idea di impresa sociale, un suo nuovo orientamento concettuale e le strategie per un utilizzo concreto della cooperazione sociale.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

, , , , , , , , , , , , , ,

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

Impresa Tre offre una newsletter gratuita su:

  • Strategia e comunicazione per le Imprese Sociali
  • Marketing e Visibilità per il terzo settore
  • Consulenza fiscale, organizzativa e legale