Main

Il design come strategia di comunicazione per il no profit

Il design come strategia di comunicazione per il no profit

Può il design rappresentare una strategia di comunicazione per il no profit in Italia? Il terzo settore vive nel nostro paese una fase di profonda trasformazione. Non solo la riforma normativa, ma soprattutto i processi e i nuovi flussi del mercato impongono un’attenta riflessione sulle strategie di comunicazione. Il XII workshop sull’impresa sociale affronterà proprio questi temi.

Ridisegnare i servizi per aumentare l’impatto. È questo il titolo tematico scelto per il programma del prossimo workshop sull’impresa sociale promosso da Iris Network (Istituti di ricerca sull’impresa sociale) che si terrà il 18 e 19 settembre prossimo a Riva del Garda (Tn). Si tratta di una “due giorni” estremamente articolata, ricca di proposte, disposte in sessioni plenarie e tematiche. Il tutto, inserito nella cornice di eventi collaterali che prevedono la Fiera delle tecnologie sociali e un Abstract a cura della rivista “Impresa Sociale”, ovvero un incontro-mostra dove verranno confrontate le tematiche grafica-contenuto per una collocazione editoriale delle tematiche del terzo settore.

La strategia di comunicazione sarà al centro di tutti i workshop, seppur ripresa da angolazioni diverse e non sempre riconducibili ad una spiccata forma pubblicitaria. Il design dei servizi si pone così come l’elemento più avanzato di un dialogo tra chi usufruisce determinati servizi (spesso collaborando in questo modo anche ad individuarne il design) e chi li propone, una dicotomia non più costruita sul confronto prodotto-consumatore, ma perfettamente integrata in un complesso organismo sociale.

In questo senso è lo stesso design a dover ridefinire le proprie vocazioni, come metodo pragmatico per approcciare significati e metriche d’impatto sociale, come viene definito propriamente nel programma.  Si tratta di operare uno slittamento sul piano di comunicazione per il no profit che possa ridefinire gli standard dell’utilità sociale. La tecnologia sociale gioca un ruolo particolarmente importante non soltanto con le nuove start up e con l’ausilio dei social media, ma anche con i prodotti stessi, siano essi oggetti concreti o logistici.

Per una cooperazione sociale di tutti gli attori della comunicazione i workshop saranno tenuti da esperti dei settori produttivi, al fine di illustrare una vera e propria strategia di comunicazione per il no profit che possa tener conto delle implicazioni concrete di una tale trasformazione. Francesco Zurlo, del Politecnico di Milano, già autore del  “Le strategie del design. Disegnare il valore oltre il prodotto”, affronterà queste tematiche nella sessione plenaria di giovedì 18 settembre nel quale verranno affrontati i temi mediante il confronto degli stakeholder, chiamati attivamente a offrire il loro contributo nei diversi workshop.

Per maggiori informazioni e per iscriversi al workshop sull’impresa sociale è attiva la mail workshop@irisnetwork, mentre per visualizzare l’intero programma, molto ben articolato, è possibile consultarlo sul sito di Iris all’indirizzo:  http://www.irisnetwork.it/

, , ,

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

Impresa Tre offre una newsletter gratuita su:

  • Strategia e comunicazione per le Imprese Sociali
  • Marketing e Visibilità per il terzo settore
  • Consulenza fiscale, organizzativa e legale