Main

qr code imm 1

Strategie di comunicazione: il QR code per la raccolta fondi (part I)

Quali strategie di comunicazione possono aiutare le associazioni no profit, anche le più piccole dal budget limitato, a migliorare le proprie performance in materia di raccolta fondi? E magari potendola fare oggi stesso? Una breve guida al codice QR.

Un quadratino bianco tappezzato di piccoli segni geometrici neri. Così si presenta il QR code, ovvero l’evoluzione del codice a barre, ma con molti altri vantaggi come quello di offrire spazio per la lettura di informazioni, immagini e, ovviamente, i codici bancari di accredito. È incredibile che le associazioni no profit non abbiano ancora sposato in pieno questa tecnologia che sembra invece fatta apposta per una integrata strategia di comunicazione e raccolta fondi. Il motivo di tale ritardo è chiaramente ascrivibile nella scarsa informatizzazione della maggior parte delle nostre associazioni, e dalla mancanza quasi totale di una risorsa che si occupi esclusivamente della consulenza marketing. Eppure sono proprio le piccole associazioni culturali o di promozione sociale che dovrebbero immediatamente ricorrere all’utilizzo di tali strumenti i quali, come spesso abbiamo detto, rappresentano attualmente il miglior rapporto “costi/benefici” per un piano di comunicazione e per la massimizzazione degli sforzi di una campagna crowdfunding. Alcune di queste tecnologie oggi presenti, consentono addirittura di operare a costo zero, ovvero senza comportare alcuna voce di uscita su prorpio bilancio annuale onlus, particolare non da poco, soprattutto tenendo conto che il ritorno di tali strategie di comunicazione è quindi sempre in attivo. Uno di questi strumenti è proprio il QR code, ovvero un semplice pacchetto di informazioni che però rappresenta la via più breve tra l’informazione e i finanziamenti per progetti sociali. In che modo?

Procediamo con ordine. Innanzitutto bisogna cominciare a dire che i codici QR possono essere riprodotti su qualsiasi superficie, stampati, riprodotti su schermi, manifesti, volantini perché non hanno limiti di dimensione. Si tratta di codici creati per poter essere letti dalle fotocamere degli smartphone i quali, dotati di un programma di decodificazione, possono “leggere” tutte le informazioni contenute nei 4000 caratteri alfanumerici che si trovano nel nostro quadratino bianco. La dimensione di queste memorie è dunque immensa e possono essere collegati a testi o immagini, dati o ancora link che indirizzano direttamente alle pagine desiderate, come ad esempio quelle per un versamento o per un contributo ad un progetto sociale. Esistono diversi programmi di decodificazione dei QR code, spesso già presenti sul vostro smartphone (Barcode Scanner per Android, i-nigma per i-phone e windows mobile, o Beetagg per Blackberry, solo per citarne alcuni) e in questo modo, puntando semplicemente la propria fotocamera sul codice compariranno tutte le informazioni ad esso collegate. Se però fate parte di associazioni no profit che intendono ricorrere a questo strumento però il problema è inverso; non come si “legge”, ma come si “scrive” un QR code?

Anche qui la premessa è prioritaria. Zero costi. Per creare un QR code occorre semplicemente accedere ad una delle numerose piattaforme che permettono la creazione di un codice QR (Kaiwa, ad esempio) e farsi guidare dal pannello che oltre ad essere semplice è anche intuitivo. La genesi del codice è istantanea (dopo aver inserito tutte le informazioni che intendete collegare al QR code) e il file può essere salvato e successivamente stampato su qualsiasi supporto. In questo modo la vostra associazione o il vostro singolo progetto sociale o campagna fundraising avrà una finestra aperta per ogni occhio digitale che si poserà sui suoi geroglifici neri, apparentemente insignificanti, ma in realtà portatori di informazioni e collegamenti che indirizzeranno le persone direttamente alla vostra causa. Nella seconda parte alcuni esempi concreti per utilizzare i QR code nelle attività delle associaizioni no profit e dei progetti sociali.

, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

Impresa Tre offre una newsletter gratuita su:

  • Strategia e comunicazione per le Imprese Sociali
  • Marketing e Visibilità per il terzo settore
  • Consulenza fiscale, organizzativa e legale