Main

Associazioni di volontariato e no profit: diffusa la riforma del terzo settore

Riforma terzo settore

E’ stato pubblicato sul sito della Camera dei Deputati il testo del Disegno di Legge di riforma del Terzo Settore, frutto della concertazione avvenuta tra la presidenza del Consiglio dei Ministri e le realtà del Terzo Settore e della società civile chiamate all’appello negli scorsi mesi.

 

Per le associazioni di volontariato e no profit e tutte le cooperative sociali che operano nel terzo settore, finalmente è stato diffuso il Disegno di Legge, la fatidica Riforma che dovrebbe dare nuova linfa alle associazioni no profit e che operano nel sociale: in programma revisione delle leggi su volontariato e promozione sociale, servizio civile universale, semplificazione del 5 per mille.

E’ stato pubblicato sul sito della Camera dei Deputati il testo del Disegno di Legge di riforma del Terzo Settore, frutto della concertazione avvenuta tra la presidenza del Consiglio dei Ministri e le realtà del Terzo Settore e della società civile chiamate all’appello negli scorsi mesi.

“Obiettivo del Governo” recita espressamente la nota pubblicata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali contestualmente al testo della Legge Delega “è la costruzione di un sistema che favorisca la partecipazione attiva e responsabile delle persone, per valorizzare il potenziale di crescita e di occupazione dell’economia sociale e delle attività svolte nell’ambito del Terzo settore”.

Il Governo è delegato ad adottare entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore di tale legge, uno o più decreti legislativi recanti il riordino e la revisione organica della disciplina degli enti provati del Terzo Settore e delle attività che promuovono e realizzano finalità solidaristiche e d’interesse generale.

Il disegno di legge riguarda, in particolare:

– art. 3, “Attività di volontariato e di promozione sociale”: si prevede l’armonizzazione delle diverse discipline vigenti in materia di volontariato e promozione sociale, la promozione del volontariato tra i giovani, nonché la revisione e promozione del sistema dei Centri di Servizio per il Volontariato. Sarà inoltre razionalizzato il sistema degli Osservatori Nazionali per le associazioni di volontariato e per l’associazionismo di promozione sociale.

– art. 5, “Servizio Civile Universale”: istituzione del Servizio Civile Universale, la durata del quale sarà modulata in base alle esigenze di studio e di lavoro del giovane (anche perché non è attualmente possibile determinare gli effetti finanziari di tale manovra, n.d.r.)

– art. 6, “Misure fiscali e di sostegno economico”: Si prevedono misure agevolative e di sostegno economico in favore degli Enti del Terzo Settore: in particolare, si prevede una riforma strutturale dell’istituto della destinazione del 5 per mille, con una razionalizzazione dei soggetti beneficiari.

Per il testo integrale del disegno di legge:  http://www.camera.it/_dati/leg17/lavori/stampati/pdf/17PDL0024380.pdf

Per il comunicato stampa del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: http://www.lavoro.gov.it/Notizie/Pages/20140806-conf-stampa-terzo-settore.aspx

, , , , , ,

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

Impresa Tre offre una newsletter gratuita su:

  • Strategia e comunicazione per le Imprese Sociali
  • Marketing e Visibilità per il terzo settore
  • Consulenza fiscale, organizzativa e legale