Main

indice sroi

Indice Sroi e project management nelle imprese sociali

Nei project management nelle imprese sociali è bene cercare di stimare anche il ritorno di benefici di un progetto sociale. L’utilizzo di alcuni indicatori può aiutare a considerare il bilancio onlus, tra investimenti e ricadute sociali, come ad esempio l’indice Sroi.

In sede di bilanci gli indicatori di investimento hanno perso molta fiducia da parte degli investitori e dell’opinione pubblica. Il continuo declassamento o avanzamento nel ranking economico delle economie nazionali, gli scandali legati alla manomissione dei dati di dafault dei conti di risparmio e istituti di credito hanno tolto praticamente ogni senso all’attendibilità degli indicatori economici. Eppure il loro ruolo resta importantissimo anche, e soprattutto, in sede di pianificazione, sia per misurare la redditività di un capitale investito sia per mettere a punto un business plan per il terzo settore.

Ancor più di una ricerca di mercato, infatti, comprendere quelli che sarebbero i valori di ritorno sociale di un progetto anziché di un altro potrebbe essere utile per pianificare un project management nelle imprese sociali. L’indice Sroi (Social return on investiment) è in tal senso l’indicatore più utilizzato, e deriva direttamente dal suo fratello maggiore, l’indice Roi, utilizzato negli investimenti di capitale già da alcuni decenni. Tuttavia calcolare l’impatto sociale di una associazione no profit non è semplice perché il valore sociale si misura tenendo in considerazione molte più variabili, sovente anche scollegate tra loro, rispetto a quelle puramente economiche.

Alla base di questa operazione devono essere posti due concetti fondamentali; i costi e i benefici. Apparentemente semplice il calcolo dei primi, per stimare i secondi (o valutare, se il dato non è di pianificazione ma è legato al bilancio) bisogna tener in considerazione gli output e concentrarsi si di essi. Gli output sono evidentemente i destinatari di un progetto sociale ma già qui entrano in ballo diverse variabili. Le ricadute dei progetti sociali spesso sono sempre molteplici e generano a loro volta nuove ricadute, quindi benefici, che apparentemente non sono direttamente collegabili al progetto esaminato, ma potrebbero rientrare nei parametri di ritorno dell’indice Sroi, ma l’aspetto ancor più complicato è rappresentato dalla monetizzazione di tali ricadute. È infatti opportuno, anche nel momento di compilare un preventivo per richiedere finanziamenti per progetti sociali, monetizzare i benefici di ciascuno degli output interessati dal progetto. Per dare un’idea di quelle che possono essere le ricadute secondarie ma che andranno comunque monetizzate perché rappresentano un beneficio sociale direttamente legato al progetto, occorre ricordare che anche i risparmi delle emissioni di Co2 è da considerare un risparmio per la società, e dunque andrà calcolato il suo minore impatto ambientale in termini economici.

Queste valutazioni possono rappresentare un indice determinante nel project management nelle imprese sociali perché permettono di osservare eventuale ritorno sociale delle associazioni no profit direttamente sui parametri che saranno poi rendicontati nel bilancio annuale onlus, indicando quindi, in fase progettuale, quelli che potrebbero essere gli obiettivi strategici della propria associazione o della propria cooperativa sociale.

, , , , , , , ,

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

Impresa Tre offre una newsletter gratuita su:

  • Strategia e comunicazione per le Imprese Sociali
  • Marketing e Visibilità per il terzo settore
  • Consulenza fiscale, organizzativa e legale