Main

bando di gara fondazione per il sud

Il bene torna comune. Bando di gara per la valorizzazione del patrimonio artistico

Un bando di gara aperto a tutte le realtà del terzo settore della Campania, Basilicata, Calabria Puglia, Sardegna e Sicilia, per riqualificare beni artistici in disuso. Il fine è quello di valorizzarli e renderli luoghi per la collettività.

“Il Bene torna comune” è l’iniziativa della Fondazione Con il Sud che intende monitorare e valorizzare beni artistici delle regioni meridionali, per restituirli alla collettività attraverso progetti sociali che possano avvalersi di iniziative culturali economicamente sostenibili. I fondi messi a disposizione non mancano e come per le due passate edizioni, anche quest’anno la Fondazione metterà a disposizione 4 milioni di euro provenienti da fondi privati. Il numero delle adesioni ricevute (da enti privati e pubblici proprietari di immobili di rilevanza storica e artistica) sino alla scadenza del 9 settembre è stato molto ampio ( 220 proposte). La prima fase del progetto intendeva proprio dare visibilità al maggior numero possibile di beni culturali che saranno monitorati e valutati direttamente al sito ilbenetornacomune.it. La Fondazione si assume l’incarico di individuare e selezionare le proposte ritenute più convincenti, le quali accederanno così alla seconda fase.

La seconda fase prevede la possibilità da parte di qualsiasi organizzazione no profit di presentare un progetto per la riqualificazione e la valorizzazione del bene storico-artistico. In questo modo si punta a mettere in rete tutte le idee e le possibilità individuate dalle associazioni culturali che si ritrovano spesso a valorizzare itinerari e percorsi culturali eccezionalmente messi a disposizione, per lo più con pochi euro a disposizione, e che quindi hanno una precisa idea di cosa sia necessario fare per attirare nuovo pubblico verso siti che sono caduti nell’abbandono.

La Fondazione Con il Sud nelle due precedenti edizioni ha sostenuto 21 progetti per la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico e artistico, e anche per questa edizione il numero dei progetti che alla fine verranno accolti sarà molto contenuto, questo per non disperdere le risorse finanziarie con interventi a pioggia, ma per dare un valido sostegno alle attività ed ai progetti che si riterranno meritevoli.

Le proposte da parte delle imprese del terzo settore dovranno essere presentate in partnership con almeno altri due soggetti, sia profit che no profit, e dovranno prevedere progetti sociali e attività culturali economicamente sostenibili.

, , , ,

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

Impresa Tre offre una newsletter gratuita su:

  • Strategia e comunicazione per le Imprese Sociali
  • Marketing e Visibilità per il terzo settore
  • Consulenza fiscale, organizzativa e legale